venerdì 20 gennaio 2012

L'Fbi chiude Megaupload e Megavideo, gli hacker attaccano il sito di giustizia statunitense per rappresaglia


L'Fbi, in collaborazione con il Dipartimento della Giustizia americano, ha chiuso il sito Megaupload.com e Megavideo.com, ottenendo anche l'arresto del fondatore e di altri 3 collaboratori.

Megaupload si sa, è uno dei più noti ed utilizzati siti di file hosting presenti in rete, molto utile per archiviare file troppo grandi per essere spediti per es. via e-mail oppure per condividere un video con degli amici, ma si sa pure che è uno dei siti preferiti dai "pirati" informatici per caricare in modo illegale giochi, film, musica e quant'altro.
Ed è proprio a causa di questo particolare che L'Fbi ha costretto alla chiusura il noto sito di file hosting, infatti, secondo l'accusa, l'attività del sito è costata più di 500 milioni di dollari in mancati profitti ai legittimi proprietari del copyright.



Il fondatore del sito, Kim Schmitz, è stato arrestato in Nuova Zelanda insieme ad altre 3 persone e rischia fino a 50 anni di carcere, inoltre altre 2 persone sono ricercate e altre 2 risultano incriminate.

Ovviamente gli hacker non sono stati a guardare e subito dopo la chiusura di Megaupload la comunità di hacker, nota sotto il nome di Anonymous, ha annunciato su Twitter l'operazione #OpMegaUpload, tramite la quale hanno reso irraggiungibili i siti del dipartimento di Giustizia statunitense, della casa discografica Universal, della Recording Industry Association of America e della Motion Picture Association of America.

In un comunicato stampa poca prima della chiusura, Megaupload sosteneva come le accuse di violazione del copyright mosse contro di loro fossero ridicole dicendo che "la stragrande maggioranza del traffico generato dal sito è legale".
Il Dipartimento della Giustizia invece sostiene l'esatto contrario, ovvero che Megaupload distribuisse su vasta scala materiale protetto da copyright tra cui film, musica etc.
Le accuse mosse contro il sito sono di: associazione a delinquere finalizzata all'estorsione, al riciclaggio e alla violazione del diritto d'autore.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...