giovedì 25 luglio 2013

Cosa sono le stampanti 3D e come funzionano


Le stampanti 3D si possono considerare una evoluzione delle normali stampanti laser o inkjet, infatti una stampante 3D opera in modo analogo a queste ma aggiungendo una terza dimensione per creare veri e propri oggetti solidi ( modelli, stampi, prototipi e prodotti finiti ), con un processo di tipo additivo, ovvero l'oggetto viene creato strato dopo strato partendo dal basso verso l'alto.


Proprio come per un documento cartaceo, la stampa di un oggetto è un processo governato dal computer.
In termini molto semplici, il flusso di lavoro parte dal modello tridimensionale creato da un apposito software per la grafica 3D che consenta di esportare l'oggetto che abbiamo creato al computer in formato .stl ( alcuni software in grado di fare questo sono, ad es. AutoCad, SolidWorks, Blender e anche SketchUp ).

Una volta ottenuto il file .stl, il passaggio successivo è l'importazione del file nel software di gestione della stampante, che analizzerà l'oggetto e creerà lo "slice", ossia i codici per la creazione delle sezioni trasversali dell'oggetto, che saranno poi stampante una per una e sovrapposte dal basso verso l'alto.
Più sottili saranno gli strati e più definito e levigato apparirà l'oggetto risultante, ma questo fattore dipende dalle caratteristiche dell'hardware utilizzato e dalla finalità della stampa ( per es. se vogliamo solo vedere un abbozzo dell'oggetto finale non sarà necessario impostare la qualità al massimo ).


In internet sono già nati alcuni siti per la vendita di oggetti realizzati mediante la stampa 3D,come ad esempio: http://www.thingiverse.com/ e http://www.shapeways.com/ per chi è interessato consiglio di darci un'occhiata per rendersi conto delle potenzialità della stampa tridimensionale.

Nei prossimi articoli parleremo delle 3 principali tecnologie di produzione additiva che sfruttano le stampanti per creare un oggetto, infatti le stampanti non sono tutte uguali ma si differenziano per tipo di materiali utilizzati ( plastica, vetro, metallo etc. ) e metodologia di stratificazione.

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...