mercoledì 13 agosto 2014

Realizzare organi umani tramite le stampanti 3D


Sappiamo che tramite l'utilizzo di stampanti 3D è possibile creare oggetti di qualsiasi forma e dimensione utili per i prototipi, pezzi di ricambio etc.
Ma mai si era parlato di creare veri e propri organi umani tramite questo procedimento, eppure molti scienziati stanno già lavorando da diversi anni a un metodo per rendere tutto questo possibile.

Una start-up californiana chiamata "Organovo" ha già realizzato un piccolo frammento di fegato che misura 4x4x1 mm. tutto questo ha richiesto circa 2 giorni per permettere alle cellule di crescere e maturare.
"Stampare" un organo non è però una impresa semplice, bisogna infatti creare simultaneamente diversi tipi di cellule e stamparle tutte assieme per realizzare l'organo.

Ecco come si procede: I ricercatori coltivano delle cellule umane su un "terreno" particolare, chiamato "capsule di Petri", dopodiché caricano la stampante con queste cellule al posto del classico materiale plastico e infine si procede alla creazione dell'organo.

Siamo comunque ben lontani dalla possibilità di trapiantare organi realizzati tramite le stampanti 3D, come afferma anche Anthony Atala, il direttore del Wake Forest Institute of Regenerative medicine di Winston-Salem ( Carolina del nord ), e si procederà come prima cosa alla creazione e stampa di tessuti per riparare un fegato o altri organi danneggiati.

Sempre secondo Anthony Atala, ci vorrà un altra decina di anni prima che gli organi siano pronti per essere trapiantati, nel mentre vedremo come evolverà la situazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...