domenica 12 giugno 2016

Generative Design ( Design Generativo ), cos'è, a cosa serve e perché rappresenta il futuro della progettazione


Da circa un anno tra ingegneri e architetti si parla molto di "Generative Design" o Design Generativo in italiano.
Ma di cosa si tratta nello specifico ?

Il Generative Design è un metodo di progettazione rivoluzionario, dove il risultato ( che può essere una protesi, la struttura di un edificio o anche una semplice immagine ) è dato da un insieme di regole, algoritmi e dati matematici immessi dall'utente.
In questo modo non si partirà più dalla forma che si vuole ottenere per poi pensare a come realizzarla, bensì si partirà da dei parametri decisi dal designer che saranno immessi nel computer che a sua volta genererà vari risultati tenendo conto dei parametri precedenti.

Per es. Mettiamo caso che un architetto debba progettare un nuovo condominio, generalmente si pensa ad una forma da dare all'edificio per poi valutare tutti i parametri ( peso, forza di gravità, posizione etc. ) per realizzarlo.
Con il Generative Design non sarà più necessario perché basterà immettere, in un programma apposito, i dati necessari riguardanti la stabilità dell'oggetto o edificio in questione e il software, tramite calcoli matematici, genererà in automatico i possibili risultati.
In questo modo si bypassa il lavoro di design perché sarà svolto interamente dal computer tenendo conto di tutti i parametri per la stabilità dell'edificio.

Funzionamento del Generative Design

Questo sistema di progettazione si può applicare a diversi campi come: ingegneria, architettura, realizzazione di protesi etc.

Una delle aziende che sta puntando molto su questa tecnologia è Autodesk, che ha pubblicato anche un video su YouTube per comprendere meglio il funzionamento del Design Generativo:


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...